Punti d'interesse
Cultura e società
Località
Home » Territorio » Terra e Acqua

Acqua

Il territorio della Val di Fassa vanta una ben sviluppata rete idrografica. Il corso d'acqua principale, l'Avisio, prende vita dal ghiacciaio della Marmolada, e scendendo per i ripidi pendii arriva ad immettersi nel lago artificiale di Fedaia, presso l'omonimo passo, per poi proseguire verso valle. L'Avisio, che attraversa l'intera vallata fassana, continua il proprio tragitto lungo la Val di Fiemme e la Val di Cembra. In Val di Fassa, raccoglie le acque di numerosi piccoli affluenti. Tra i più importanti, il primo ad immettersi nell'Avisio, nei pressi dell'abitato di Penìa, è il Rio Contrin che prende il nome dall'omonima valle. A Canazei prima e Campitello dopo, l'Avisio aumenta la propria portata grazie al Rio Antermont, che nasce dal Gruppo del Sella, e al Rio Duron proveniente dall'omonima valle. Successivamente si immettono nel corso d'acqua principale il Rio Dona, il Rio Udai e il Rio Soal provenienti dal Catinaccio. A Pozza di Fassa si immette il Rio San Nicolò che raccoglie a monte dell'abitato le acque del Rio Monzoni prima e del Rio Giumela dopo. Proseguendo ancora verso valle, si immettono il Rio Vael nei pressi di Vigo di Fassa, il Rio Barbide nei pressi di Soraga e infine il Rio San Pellegrino e il Rio di Costalunga nei pressi dell'abitato di Moena.
Oltre ai corsi d'acqua, in Val di Fassa sono presenti anche alcuni bacini lacustri, generalmente piccoli e di alta quota. La maggior parte di essi sono di origine glaciale ad esclusione del lago di Antermoia la cui genesi va ricercata in uno sbarramento da frana. Nel gruppo del Catinaccio, oltre al sopracitato lago di Antermoia troviamo il Laghetto di Larsech, mentre nel gruppo del Sella troviamo il Laghetto del Boè ed il Laghetto delle Mèsules. A questi vanno aggiunti il Lago di Lagùsel in val San Nicolò, il Laghetto delle Selle in Val Monzoni e il Lago di Alochet nei pressi del passo San Pellegrino.
Il panorama idrografico è completato dagli sbarramenti artificiali della diga di Fedaia e della diga di Pezzé a cavallo tra Soraga e Moena.
Cascate Val San Nicolò
(foto di Rete di Riserve della Val di Fassa)
 
QR Code