Home

Chi siamo

La "Rete di Riserve della Val di Fassa - Cordanza per l Patrimonie naturèl de Fascia" nasce il 2 dicembre 2015 con la sottoscrizione del relativo Accordo di Programma da parte di tutti gli organi istituzionali coinvolti nel progetto.
I soggetti istituzionali che aderiscono alla "Rete di Riserve della Val di Fassa - Cordanza per l Patrimonie naturèl de Fascia" sono: la Provincia Autonoma di Trento, il Comun General de Fascia, i sette comuni della Val di Fassa (Canazei, Campitello, Mazzin, Pozza di Fassa, Vigo di Fassa, Soraga e Moena); il comune di Predazzo in Val di Fiemme; le ASUC di Penia, Alba, Canazei, Gries,Pera di Fassa e Pozza di Fassa; il consorzio dei Comuni BIM Adige - Trento, la Magnifica Comunità di Fiemme e la Regola Feudale di Predazzo.
L'ente capofila, soggetto responsabile della "Rete di Riserve della Val di Fassa - Cordanza per l Patrimonie naturèl de Fascia" è individuato nel Comun General de Fascia.
Tramite una gestione coordinata e unitaria, l'obiettivo della Rete è consolidare l'infrastruttura ambientale della valle per mitigare gli effetti della frammentazione ambientale su specie, comunità ed ecosistemi. Inoltre, la Rete si propone di valorizzare, salvaguardare e promuovere le attività e le tradizioni locali che fanno riferimento all'uso civico, alla selvicoltura, all'allevamento zootecnico, al pascolo, all'agricoltura, al taglio del fieno, alla raccolta di legnatico, alla caccia, alla pesca, alla raccolta dei funghi e dei frutti del bosco e all'apicoltura ed in particolar modo alle attività educative e turistico-ricreative compatibili con la conservazione attiva degli ecosistemi.

La "Rete di Riserve della Val di Fassa - Cordanza per l Patrimonie naturèl de Fascia" è costituita da 12 riserve (5 Z.S.C, 4 riserve locali, 2 siti componenti il Patrimonio Dolomiti UNESCO e l'area di protezione fluviale del torrente Avisio) le quali si contraddistinguono per la presenza di valori naturali di livello internazionale per quanto riguarda la geologia e la geomorfologia, la presenza diffusa di aree umide, particolarità botaniche e del ghiacciaio più ampio delle Dolomiti, la Marmolada.
 
QR Code